Giovedì 14 Dicembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Musica

Musica

Separatore grafico
Separatore grafico
Steve Tilston in concerto al Six Bars Jail di Firenze
[ 23-09-2017 ]

Sabato 23 Settembre dalle ore 21.30, la leggenda della scena folk britannica Steve Tilston, accompagnato dal contrabbassista Hugh Bradley, sarà il protagonista del concerto per il primo appuntamento della nuova stagione del Six Bars Jail di Firenze (SMS Serpiolle - Via delle Masse, 38).

Nonostante la sua popolarità in Italia sia legata principalmente all’episodica partecipazione alla "Ship Of Fools" di John Renbourn, lo straordinario curriculum artistico di Steve Tilston conferma che ci troviamo di fronte a un grande musicista, annoverato dagli addetti ai lavori fra i massimi rappresentanti del folk britannico.

Steve Tilston, infatti, nel corso di 40 anni di musica si è costruito una carriera di tutto rispetto, pubblicando numerosi lavori di raffinata qualità, sempre mescolando la rielaborazione di brani tradizionali del folk inglese ed irlandese alla composizione di brani in chiave cantautorale come “Slip Jig...s & Reels” https://youtu.be/yz8rzuguk0c e “The Naked Highwayman” https://youtu.be/7FJxaiNpNsQ che, per il grande successo riscosso nel circuito del pubblico folk britannico, sono diventati dei veri e propri “classici” del genere. Molte sue canzoni, inoltre, sono state interpretate nei propri album da altri grandi artisti del giro folk come Fairport Convention https://youtu.be/hK1-yCS_cus, Dolores Keane, North Cregg, Bob Fox, Peter Bellamy e The House Band.

Nato a Liverpool e cresciuto nelle Midlands sotto l'influenza di altri grandi del folk britannico come Bert Jansch, Davey Graham e John Renbourn, ma anche di storici bluesman americani del calibro di Big Bill Broonzy e Josh White, Steve Tilston può vantare una discografia di più di venti album di cui 15 a nome suo.

Fra gli album pubblicati da solista merita sicuramente una segnalazione "Swans at coole" del 1990, l'unico della sua discografia interamente composto da brani strumentali, in cui domina un'atmosfera di pura musicalità in stile folk tradizionale.

Fondamentale nella carriera di Steve Tilston l'incontro artistico e sentimentale con la flautista e folk singer Maggie Boyle, "specialista" del repertorio tradizionale irlandese. Da questo sodalizio oltre alla già citata partecipazione alla "Ship Of Fools" nascono due importanti ed apprezzati album contenenti sia pezzi originali che rielaborazioni di brani tradizionali: "Of Moor And Mesa", del 1992, e "All Under The Sun" del 1996.

Il suo ultimissimo lavoro, uscito nel novembre 2016, nasce dalla collaborazione con il polistrumentista Jez Lowe e si intitola "The Janus Game". Un album costruito interamente a quattro mani il cui contenuto è tanto vario quanto coerente e bilanciato grazie all'approccio stilistico e interpretativo di due grandi musicisti affermatisi come solisti.

Nel corso della sua lunga carriera Steve Tilston ha ricevuto molti premi e riconoscimenti tra cui nel febbraio 2012 il premio "Best Original Song" per il brano "The Reckoning" dall'omonimo album del 2011 nell'ambito del "BBC Radio 2 Folk Awards". https://youtu.be/VmM-KKu5xoI

Un episodio curioso quanto incredibile ha recentemente accresciuto, suo malgrado, la popolarità di Steve Tilston. Nel 2015, infatti, è uscito nelle sale cinematografiche "Danny Collins", il film diretto da Dan Fogelman con protagonista Al Pacino ispirato alla lettera che John Lennon scrisse a Steve Tilston nel 1971 dopo aver letto un'intervista rilasciata da quest'ultimo ad una rivista musicale, nella quale il folk singer inglese affermava che la fama e la ricchezza avrebbero potuto avere, nel corso degli anni, un effetto negativo sulla sua arte. Nella missiva, John Lennon rassicurava il suo collega, affermando che essere ricchi non poteva cambiare le proprie esperienze o il modo in cui di pensare. Lennon lasciò nella missiva anche il proprio numero telefono per futuri contatti ma la lettera non fu mai consegnata a Tilston. Se ne persero le tracce, probabilmente intercettata da un cacciatore di cimeli dei Beatles, fino al 2005, quando un collezionista, venutone in possesso, ha reso pubblica la cosa permettendo a Steve Tilston di scoprire l'accaduto dopo ben 34 anni.

Ingresso: 15 €.

Info: www.sixbarsjail.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)