Percorso > Home > Webzine > Musica

Musica

Separatore grafico
Separatore grafico
''Hamburg Night'': Klaus Voormann celebra i Beatles al Teatro Reims
[ 30-09-2017 ]

Il Beatles Fun Club Pepperland, nato negli anni '60 e riconosciuto ufficialmente dai "Fab Four", arriva a Firenze per la
prima volta con un ospite d'eccezione, Klaus Voormann, per la serata "Hamburg Night" in programma sabato 30
Settembre al Teatro Reims (Via Reims, 30).

Voormann, il disegnatore della copertina dell'album "Revolver", bassista nei dischi solisti di John Lennon, George Harrison e Ringo Starr, ha assistito personalmente all'epopea dei Beatles e al loro periodo d'oro grazie alla carriera artistica che lo ha legato indissolubilmente a quella del quartetto di Liverpool da quando si imbattè casualmente in una loro esibizione al Kaiserkeller di Amburgo nel 1960. E' da questo incontro in Germania, che ha segnato profondamente sia la vita di Voorman che quelle dei Beatles, che prende il nome la serata al Teatro Reims.

Firenze rivive quel periodo con la serata “Birth of a legend – Hamburg Night, l'arte e la musica dei Beatles” organizzata dall'Official Fan Club Pepperland. L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune di Firenze con la media partnership di QN – La Nazione.
Un'occasione per ripercorrere l'inizio della carriera dei Fab Four, riascoltare i pezzi che proponevano negli interminabili
set – anche sei ore di concerto a serata – nei club di Amburgo e per scoprire aneddoti, storie e sensazioni dell'epoca grazie alla presenza speciale di Klaus Voormann. Voormann, grafico e musicista tedesco, fu uno dei primi a notare quei ragazzini inglesi che suonavano nei locali del quartiere a luci rosse sulla Reeperbahn, ne intuì il valore artistico nonostante un aspetto ancora grezzo, tutt'altro che da baronetti, rimanendo successivamente in contatto con la band anche negli anni dei successi mondiali. Per i Beatles disegnò la copertina dell'album Revolver (1966) e in seguito allo scioglimento del gruppo suonò il basso in diversi dischi solisti di John Lennon (uno su tutti “Imagine”), George Harrison e Ringo Starr.

L'evento si apre alle 18.45 con la presenza di Voormann nel foyer del teatro per autografi e foto con il pubblico. La serata è poi caratterizzata, dalle 21.00, da momenti musicali ispirati ai set che le band ad Amburgo presentavano nelle lunghe notti di concerti.
Sul palco del Teatro Reims si esibiscono poi due band fiorentine: in apertura gli Audiobeat Live Music Band con la partecipazione alla voce di Gary Stewart Hurst, tecnico del suono inglese collaboratore sia per i Beatles che per altre band (Yardbirds, The Who, Spencer Davis Group), che per l’occasione prenderanno il nome di “Gary Storm and the Hurricanes”, ripercorrendo le orme di Rory Storm and the Hurricanes, altro gruppo di Liverpool, attivo ad Amburgo ad inizio anni Sessanta.
Lo show principale della serata è quello dei The Star ClubBeatles experience, tribute band che per l'occasione interpreterà i Beatles sul palco del club amburghese: giacche e pantaloni di pelle invece degli eleganti completi della successiva epoca Beatlemania, una scaletta di classici rock'n roll, blues e non solo – ancora non si era giunti nel pieno dell'era Lennon/McCartney – e la grande energia e la selvaggia potenza di un set dei Beatles che spaziava tra tutti i generi musicali.

Durante la serata sarà fatto dono a Klaus Voormann di una riproduzione del Fiorino, l'antica moneta fiorentina simbolo del potere economico della città, realizzato dal maestro orafo Paolo Penko.

Ingresso: 15 euro.

Per informazioni e prenotazione biglietti: info@beatlesfanclub.it - www.beatlesfanclub.it  


Noemi Bandinelli

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)