Venerdì 21 Settembre 2018
Percorso > Home > Webzine > Musica

Musica

Separatore grafico
Separatore grafico
''Voce allo spazio | Spazio alla voce'', performance di Francesca Breschi a Santa Verdiana
[ 28-06-2018 ]

Che cos'è un suono? E la sua frequenza? A cosa servono gli armonici? Da questi interrogativi parte l'idea di "Voce allo spazio | Spazio alla voce", il concerto inserito nel ricco programma della rassegna "Nel chiostro delle geometrie", progetto-laboratorio di teatro-architettura nato nel 2014 dall'intesa tra la Compagnia Teatro Studio Krypton e il DIDA-Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze, e giunto quest'anno alla sua quinta edizione.

La performance musicale di giovedì 28 giugno, alle ore 21.00, nella Chiesa di Santa Verdiana, ha come protagoniste Francesca Breschi e Sara Maria Fantini, e vede la partecipazione degli allievi di TeArc – Laboratorio sperimentale di Teatro/Architettura.

Johan Sebastian Bach, per calcolare la risonanza del luogo in cui avrebbe dovuto suonare, usava battere le mani e contare in quanto tempo il suono veniva assorbito. "Quando mi chiedono di scrivere, voglio sapere nel dettaglio le condizioni del luogo in cui il lavoro verrà eseguito, le dimensioni e l'acustica, […] le tecniche degli strumenti e le voci", ci dice Benjamin Britten.
Con la partecipazione di giovani futuri architetti, allievi di un laboratorio preparatorio alla performance serale, Francesca Breschi si inoltra per un reticolo fatto di suggestioni narrative antiche e dati di fisica acustica, fra gesti vocali e scoperta del suono nello spazio esterno così come quello interno delle risonanze del nostro corpo: esperienze sensoriali fra le quali si inserisce ora prepotente, ora soave, ora spiazzante il canto, il più potente fra gli strumenti, creatore di emozioni e distruttore di resistenze, in un viaggio alla scoperta della connessione profonda fra un luogo e il suono che lo abita.

Francesca Breschi. Musicista di formazione classica , cantante, attrice e compositrice è da sempre legata al teatro e a mondi paralleli come la video-arte, le arti plastiche, la poesia, la musica elettronica, medievale e antica, collaborando con numerosi artisti tra i quali Nicola Piovani, Elio De Capitani, Antoni Muntadas, Francesco de Gregori, Serena Nono, Roberto Roversi, Patrice Kerbrat, Giulio Bosetti, David Riondino, Emilio Isgrò, l'Ensemble Micrologus e Marco Paolini. Tra i vari spettacoli, da ricordare "I Tigi – Canto per Ustica" con Marco Paolini; le "Albe" del Festival "I Suoni delle Dolomiti", con Marco Paolini e Mario Brunello insieme a Giovanni Sollima e Paolo Fresu; dal 1990 tutte le cantate col Quartetto Vocale di Giovanna Marini; partecipazioni alla tournée "Il Fischio del Vapore" con Francesco De Gregori e varie produzioni del Teatro dell'Elfo di Milano. Negli ultimi anni si dedica anche ai propri progetti, tra i quali: "Combat/ Il Combattimento di Tancredi e Clorinda"; "Anghelos, Cap. I, L'Angelo senza Fortuna", per voce ed elettronica, produzione del Festival Internazionale MilanoOltre presso il Teatro dell'Elfo di Milano, "Il Canto delle Donne. Viaggio nella parola musicale femminile dal Medioevo a Patty Smith" con i musicisti Andrea Felli e Alessandro Magnalasche. Svolge un'intensa attività didattica in Italia e all'estero sia di tecnica vocale che sui repertori di canto di tradizione orale italiana.

La rassegna Nel Chiostro delle Geometrie fa parte dell'Estate Fiorentina 2018.

Per ulteriori informazioni: www.teatrostudiokrypton.it 

RC

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)