Venerdì 21 Settembre 2018
Percorso > Home > Webzine > Musica

Musica

Separatore grafico
Separatore grafico
Diacetum Festival: Maritè, Enzo Carro, Vocal Blue Trains, Alessandro Riccio, David Zollo e Sonic Emotions
[ 14-07-2018 ]

Tutto pronto per l’edizione 2018 del "Diacetum Festival". La manifestazione, giunta alla sua 20^ edizione, è organizzata dall’Associazione Diacetum-Vivi e Lavora a Diacceto, con il patrocinio del Comune di Pelago. Anche per quest’anno il direttore artistico Mauro Fabbrucci con l’aiuto dell’associazione e di tutta la comunità, ha preparato per i residenti, ma anche per i tanti villeggianti presenti in estate nel territorio, un calendario di eventi di grande livello. Tutti gli spettacoli si svolgono nell’arena estiva della frazione pelaghese con inizio alle 21,30.

Si partirà sabato 14 luglio con l’Afro Soul Live Music di Maritè che si è fatta conoscere al grande pubblico con “Edicola Fiore”. Un’artista empatica, energica e sensibile, ed i suoi show non sono da meno, ogni nota, ogni canzone arriva dritta al cuore, è impossibile non restare rapiti da una voce tanto potente e dolce allo stesso tempo.

Sabato 21 luglio protagonista sarà Enzo Carro con il suo “Napoli Canta e Racconta”. Si tratta di un concerto raccontato, una sorta di guida turistica-cantata attraverso i vicoli partenopei per scoprire i misteri di questa stupenda città, e incontrare i grandi nomi che l’hanno resa famosa (Totò, Caruso, Carosone, ecc..). Tante canzoni introdotte o inframmezzate da simpatici aneddoti che ne spiegano la nascita, il testo, il periodo, gli autori, per una più ampia comprensione, non solo dello stesso, ma anche degli usi e costumi del popolo napoletano. Artista ospite della serata sarà Anna Corallo.

Pop, gospel e un tocco di elettronica sarà questa la ricetta che offriranno sabato 28 luglio i “Vocal Blue Trains”, un coro fuori dagli schemi , una formazione di professionisti che ha scoperto la formula del gospel elettronico per riscoprire brani immortali come “Smells like teen spirit” dei Nirvana. Sicuramente un “cocktail” inaspettato ed inusuale, un crocevia tra la l’eredità della forma corale tradizionale e le moderne frontiere della musica elettronica che getta le basi per una nuova, attualissima esperienza.

Sabato 31 luglio spazio ad un genere molto amato, quello dell’Opera, trattato però sotto una luce nuova. “Fiati all’opera” è il titolo della serata che offrirà un viaggio musicale attraverso alcune fra le più belle pagine del repertorio operistico trascritte per quintetto a fiato, e raccontate in modo inusuale e accattivante dall’attore trasformista Alessandro Riccio insieme ai solisti dell’Orchestra della Toscana.

Sabato 4 agosto si cambierà completamente genere, protagonista sarà “David Zollo & The Body Electric”. Personaggio fondamentale della vivace scena dell'Iowa, David Zollo è una leggenda del luogo, fin dai tempi della sua militanza negli High & Lonesome, antesignani del subbuglio rootsrock di questi anni. Accomunabile a esponenti di un suono delle radici ruspante e sudato, Zollo ha già lasciato tracce notevoli dietro di sè con vari cd a suo nome come Uneasy Street ed il favoloso The Big Night. Una musica che viaggia sulle strade secondarie del Midwest americano, incorruttibile alle mode del momento e spontaneo come pochi.

Martedì 7 agosto spazio a “Sonic Emotions” ed ai suoi giovani musicisti. La serata regalerà al pubblico le performance artistiche di alcuni giovani musicisti che hanno già fatto tanta strada: Isaac Waddington cantante e compositore inglese, finalista di ‘Britain’s Got Talent’, Lorenzo Pelli giovane musicista di Pontassieve che si sta perfezionando alla Lehigh Valley Chs For Performing Arts in USA e Francesco Rainero accompagnato da Michele Vitulli al Chapman Stick. Francesco è un giovane cantautore fiorentino che ha vinto il LigaRockParkContest ed aperto il concerto di Ligabue a Monza e a Firenze. Nel 2017 ha pubblicato l’album Mancino, che contiene un duetto con Grazia Di Michele.
 
La conclusione del Festival sarà affidata al teatro con lo spettacolo “Moby Dick, la Bestia Dentro” della compagnia Teatro del Loto. Lo spettacolo, previsto per sabato 11 agosto, vedrà protagonisti Stefano Sabelli e Gianmarco Saurino rispettivamente nel ruolo di ‘Achab’ e di ‘Ismaele’. Si tratta di un riadattamento della nota opera di Melville, per la regia di Davide Sacco e le musiche appositamente composte ed eseguite dal vivo da Giuseppe Spedino Moffa.

Sarà possibile usufruire dei servizi di ristorazione prima e dopo gli spettacoli.

In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno nei locali del circolo adiacente all’arena.

Info e programma dettagliato su www.diacetumfestival.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)